Sei in: Home >  Cultura e turismo >  Territorio >  Località >  Rosia
 

Rosia

Rosia, una delle località più popolose del territorio comunale, prende nome dal torrente Rosia, che scorre nelle vicinanze. L'abitato moderno si stende sulla piana, mentre sulle pendici della collina rimane il borgo antico, sovrastato dal castello medievale. Sulla strada principale del paese, ancora denominata Via del Borgo, sorge la Pieve romanica; poco oltre la chiesa, rimane una casa che presenta tracce di portali ad arco acuto, mentre un altro palazzetto antico, in stile gotico, con una torre, due portali ad arco acuto ed un'arciera, , si trova salendo sulla destra, verso il castello.
Il castello, più volte rimaneggiato nel corso del tempo, è formato da due edifici, collegati da un corpo trasversale più recente. L'edificio posto più a valle ha una base a scarpa molto alta, con tre arciere; la base prosegue anche sull'altro lato, fino a delimitare, come muro di cinta forato da arciere e da archibugiere, il cortile d'ingresso. La base è interrotta in corrispondenza del portale di accesso al cortile. I tre edifici sono coperti da un unico tetto alla stessa altezza; il più antico presenta molte tracce di finestre ad arco. Le prime notizie storiche di Rosia risalgono al 1156; il castello apparteneva agli Ardengheschi e nel 1202 fu ceduto al Comune di Siena. Nel corso del XIII secolo venne devastato più volte. L'ultima attestazione risale al 1485.

Dimensione del testo Caratteri del testo:    Molto piccoli | Piccoli | Normali | Grandi | Molto grandi